Le mostre

Leonardo Crudi e Giacomo Falciani x DIGITA

CHIOSTRO+ presenta Leonardo Crudi e Giacomo Falciani: METAVERSI x DIGITA. 

Dal 03.06.2022 al 04.07.2022

Spazio Caffetteria | Ingresso gratuito

a cura di Stefano Aufieri in collaborazione con Active Image


CHIOSTRO + è un laboratorio di ricerca, valorizzazione e promozione dei più promettenti artisti del panorama italiano.
Nell’ambito del programma di mostre annuale, Chiostro + si inserisce con il calendario di mostre ed eventi: DIGITA.

DIGITA è un progetto che, avvalendosi di talentuosi artisti e di innovativi strumenti di creazione digitale, indagherà l’oggi con lo sguardo del domani, attraverso una serie di mostre personali, incontri, workshop. Le Mostre e gli eventi DIGITA sono a cura di Stefano Aufieri.

Rinchiudere Leonardo Crudi all’interno di una gabbia forgiata a colpi di incasellamenti o semplici cliché è quanto mai riduttivo per raccontare la sua poetica e suoi lavori. Sicuramente il suo passato da writer, la sua passione per il cinema neorealista e lo studio del razionalismo sovietico saranno indispensabili per capire il codice e il linguaggio dell’artista.
L’arte di Leonardo Crudi è pura avanguardia perchè distrugge la stessa e il suo archetipo trasformandola in una forma di espressione artistica ultra contemporanea. Estranea alle rigidità accademiche e avversa ad ogni tipo di intellettualismo, la sua arte si libera da sovrastrutture e astrazioni per presentare all’osservatore una nuova realtà veicolata da contenuti etici e politici.
In questa miriade di input provenienti dal mondo del cinema, dei graffiti, della politica e della fotografia Pierpaolo Pasolini non poteva essere miglior catalizzatore per l’artista diventando in più occasioni protagonista di quadri, murales e manifesti di poster art.
Ed é proprio per omaggiare l’intellettuale che ha maggiormente influenzato società italiana del dopoguerra, Leonardo Crudi presenterà presso lo spazio caffetteria del Chiostro del Bramante METAVERSI: una serie di opere in formato digitale sonorizzate dal compositore/sound designer Giacomo Falciani.
La mostra curata da Stefano Aufieri in collaborazione con Active Image, vuole raccontare tramite strumenti di fruizione digitale, la piena apertura del poeta-regista al dialogo fra letteratura, cinema e arti figurative, aspetto più che mai attuale nel mondo dell’arte contemporanea.

0 Condivisioni

Follow us

La mostra “Crazy. La follia nell’arte contemporanea” è terminata l’8 gennaio 2023. La Caffetteria Bistrot rimane aperta con l’opera “Trappola d’amore a Pleasure Palace” di Fallen Fruit.

The exhibition “Crazy. La follia nell’arte contemporanea” ended on January 8, 2023. The Caffetteria Bistrot remains open with the work “Love Trap at Pleasure Palace” by Fallen Fruit.