Attività in corso

BANKSY A VISUAL PROTEST

  • Proposta didattica

La mostra

Il Chiostro del Bramante accoglie un’articolata e importante mostra dedicata all’artista più conosciuto e allo stesso tempo più “anonimo” del panorama mondiale attuale: Banksy. Presentando oltre 80 opere di diversi medium, la mostra BANKSY A VISUAL PROTEST ripercorre le tappe dell’attività di Banksy mettendo in evidenza le origini e lo sviluppo della sua protesta visiva. Attraverso azioni performative, la realizzazione di opere su strada e sculture, l’artista è riuscito a dar vita ad un inedito linguaggio, diventato immediatamente riconoscibile, grazie al quale ha potuto amplificare e dar voce ad importanti e urgenti questioni sociali.

BANKSY A VISUAL PROTEST racconta l’origine del messaggio dell’artista e la sua poetica, proponendo al contempo una riflessione critica su quale sia e potrà essere la collocazione di Banksy nel contesto più generale della storia dell’arte.

L’artista

Nato a Bristol presumibilmente nei primi anni del 1970, Banksy è lo street artist che meglio analizza e interpreta le grandi problematiche sociali e politiche della nostra epoca. La sua arte si manifesta come un’esplicita e mordace provocazione nei confronti dell’arroganza dell’establishment e del potere, del conformismo, della guerra, del consumismo e del mercato dell’arte.

  • Offerta didattica

Le attività sono rivolte a tutte le scuole di ogni ordine e grado della città di Roma, del territorio nazionale e agli studenti e i gruppi stranieri in visita nella Capitale, declinando tutte le disponibili in lingua italiana e inglese.

Tutte le attività didattiche proposte dal Dipartimento Educativo sono condotte da storici dell’arte professionisti ed educatori museali specializzati che moduleranno linguaggi e contenuti a seconda delle fasce d’età e terranno cura dei bisogni educativi segnalati in fase di prenotazione.

Il Dipartimento Educativo seguirà in maniera diretta e senza intermediari tutte le fasi dalla prenotazione al feedback dopo l’attività mantenendo attivo il dialogo con i docenti, il confronto e sviluppando le potenzialità di miglioramento.

La proposta educativa dedicata alla mostra titolo si divide in due categorie: in presenza e online.

Le attività erogabili in presenza disponibili sono laboratori didattici, visite animate e visite guidate tematizzate.

Tra le attività erogabili online rientrano, invece, le videolezioni con possibilità di visita guidata autonoma.

Di seguito i dettagli dell’offerta.

  • Offerta didattica in presenza

In osservanza del DCPM del 17 maggio 2020, il rapporto numerico fra operatori, bambini ed adolescenti durante lo svolgimento delle attività in presenza sarà gestito in relazione all’età dei partecipanti:

– per i bambini in età di scuola dell’infanzia (da 3 a 5 anni) un adulto ogni 5 bambini;

– per i bambini in età di scuola primaria (da 6 ad 11 anni) un adulto ogni 7 bambini;

– per gli adolescenti in età di scuola secondaria (da 12 a 17 anni) un adulto ogni 10 adolescenti.

Gli spazi laboratoriali e i materiali adoperati dai partecipanti saranno disinfettati con prodotti virucidi dopo ogni utilizzo. Gli operatori coinvolti hanno l‘obbligo di indossare la mascherina e faranno in modo di mantenere la distanza sociale di almeno un metro tra i partecipanti. Laddove possibile, saranno preferite le attività nello spazio aperto del Chiostro.

OFFICINA GRAFFITI!

  • Laboratorio
  • dedicato alla scuola dell’infanzia e alla scuola primaria

Conosci Banksy? Ti sei mai chiesto come realizza le sue opere?

Un laboratorio per conoscere da vicino i temi delle opere, i messaggi contenuti e le tecniche utilizzate dal protagonista più famoso e misterioso della scena artistica urbana: attraverso una narrazione coinvolgente i partecipanti conosceranno da vicino alcune delle opere più significative in mostra al Chiostro del Bramante e sperimenteranno le tecniche maggiormente usate dagli street artist: lo stencil e il collage.

A CACCIA DI BANKSY

  • visita animata
  • dedicata alla scuola primaria

Un percorso coinvolgente che si snoda attraverso le opere in mostra permette ai partecipanti di indagare l’identità di Banksy: non solo identità personale, anagrafica ma anche identità di linguaggio e messaggi veicolati attraverso le sue opere. Simboli originali e segreti, disegni spontanei, segni riconoscibili e curiosi personaggi andranno a comporre il vocabolario visivo di Banksy su un’originale mappa-gioco da portare con sé come ricordo dell’esperienza.

VOCABOLARIO VISIVO: FORME E IMMAGINI DELLA STREET ART

  • laboratorio
  • dedicato alla scuola secondaria di primo grado

A partire dalla visione delle opere in mostra i partecipanti saranno coinvolti in un laboratorio tematico che prenderà avvio dall’analisi della grammatica del disegno presente nelle opere di Bansky: la tecnica fotografica, la distorsione dell’immagine e l’incursione del colore con la tecnica dello stencil, permetteranno la comprensione e la rielaborazione creativa del linguaggio della comunicazione della street art.

IL LINGUAGGIO DI BANKSY: ARTE, GIOCO, PROTESTA

  • visita guidata tematizzata
  • dedicata alla scuola secondaria di primo e secondo grado, universitari e adulti

Un percorso guidato attraverso le opere esposte dello street artist più famoso al mondo per comprendere il linguaggio della sua ricerca artistica. Temi e soggetti provenienti da ambiti diversi come la politica, l’economia, il cinema, la comunicazione saranno il pretesto per comprendere la grammatica base dell’iconografia creata da Banksy, l’essenza della sua fortuna e della sua riconoscibilità.

BANKSY E LA STREET ART: L’ESIGENZA DI COMUNICARE

  • visita guidata
  • dedicata alla scuola secondaria di secondo grado, universitari e adulti

Una visita guidata che partendo dalle opere in mostra e dagli spunti di riflessione dati dall’analisi di contenuti e tecniche di Banksy, conduce i partecipanti a ritroso nella storia dell’arte urbana indagando le origini dell’esigenza di comunicare attraverso “il muro”: dalla pittura rupestre alla stencil art, passando per i messaggi elettorali sui muri di Pompei e i protagonisti della Graffiti Art, Haring e Basquiat.


INFORMAZIONI, COSTI E PRENOTAZIONI DELLE ATTIVITÀ IN PRESENZA

  • Tutte le attività sono disponibili su prenotazione in lingua italiana e inglese.
  • Le visite animate e le visite tematizzate hanno una durata di 90 min circa.

COSTI

  • Scuole dell’infanzia: 70 € a classe + 5 € ad alunno (biglietto ridotto)
  • Scuole primarie: 70 € a classe + 5 € ad alunno (biglietto ridotto)
  • Scuole secondarie di primo grado: 70 € a classe + 5 € ad alunno (biglietto ridotto)
  • Scuole secondarie di secondo grado: 90 € a classe + 10 € ad alunno (biglietto ridotto)
  • Gruppi di adulti (gruppi privati, associazioni, universitari): 110 € a gruppo + 12 € a persona (biglietto ridotto)

I costi totali indicati sono comprensivi di diritto di prenotazione, microfonaggio qualora necessario e materiali didattici se previsti dall’attività.

Tutti i dettagli relativi alle attività educative proposte dal Dipartimento Educativo (data, fascia oraria, numero partecipanti, esigenze educative specifiche) devono essere concordate con il personale del Dipartimento.


  • Offerta didattica digitale

CHIOSTRO A SCUOLA – dal digitale al museo nasce dalla volontà di offrire a insegnanti e ragazzi un’esperienza educativa a distanza di qualità, alternativa alle consuete modalità di visita guidata e/o propedeutica all’incontro con l’opera in museo. Tra gli obiettivi dell’iniziativa vi è la volontà di accorciare le distanze tra istituzione e scuole, offrire ai docenti uno stimolo per intraprendere un progetto di educazione all’arte e al patrimonio anche in modalità digitale, favorire la partecipazione personale degli studenti e orientare alle professioni museali.

L’attività è disponibile in due versioni:

CHIOSTRO A SCUOLA – incontro digitale

  • videolezione dedicata alla scuola secondaria di primo e secondo grado

Un incontro digitale erogato in modalità videolezione su piattaforma digitale grazie al quale i ragazzi avranno modo di conoscere e confrontarsi con i professionisti del museo. Attraverso una modalità partecipativa, gli esperti condurranno i partecipanti nel backstage dell’organizzazione della mostra, alla scoperta degli artisti protagonisti e dei nuclei tematici di opere, evidenziando potenzialità e criticità di una complessa organizzazione.

CHIOSTRO A SCUOLA – dal digitale al museo

  • videolezione dedicata alla scuola secondaria di primo e secondo grado + visita libera alla mostra

In aggiunta all’incontro digitale erogato attraverso piattaforma digitale, CHIOSTRO A SCUOLA – dal digitale al museo offre ai partecipanti la possibilità di visitare la mostra in presenza, guidati dal proprio docente di riferimento. Le tematiche e gli snodi critici evidenziati durante l’incontro in modalità virtuale potranno essere osservati anche dal vivo, stimolando ulteriori riflessioni e permettendo l’osservazione materica dell’opera d’arte.


INFORMAZIONI, COSTI E PRENOTAZIONI DELLE ATTIVITÀ DIGITALI

La videolezione ha una durata di 60 min circa.

CHIOSTRO A SCUOLA – incontro digitale ha un costo per gruppo classe (max 25 partecipanti) di 60 €.

CHIOSTRO A SCUOLA – dal digitale al museo ha un costo di 100 € per gruppo classe (max 25 partecipanti) comprensivo di videolezione e biglietti open per la visita libera alla mostra della durata massima di 1 ora.

I costi totali indicati sono comprensivi di diritto di prenotazione, microfonaggio qualora richiesto.

Tutti i dettagli relativi alle attività educative proposte dal Dipartimento Educativo (data, fascia oraria, numero partecipanti, esigenze educative specifiche) devono essere concordate con il personale del Dipartimento.


COME PRENOTARE

Il Dipartimento Educativo del Chiostro del Bramante è disponibile telefonicamente al numero 0668809035 per dare le informazioni dettagliate e per procedere alle prenotazioni tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00 o via mail infomostra@chiostrodelbramante.it

#chiostroedu

Responsabile Dipartimento Educativo Silvia Andreozzi

Prenotazioni e segreteria organizzativa Valentina De Marco Agressi, Monica Palmeri, Alessandra Patrizi

Follow us